Cura delle parodontiti
a Gioia del Colle (Bari) e Martina Franca (Taranto)

Ti sanguinano le gengive
e temi di avere la parodontite?

Curati con il LASER!

, accetto la privacy policy di questo sito*

, desidero ricevere ulteriori informazioni in merito alla richiesta*

  • Stabilizziamo denti mobili
  • Guarigione delle tasche parodontali
  • Controlli periodici post cura gratuiti
  • 15 anni di esperienza
  • Centinaia di casi risolti

Cos'è la parodontite?

La parodontite è la malattia del parodonto cioè dell’apparato di sostegno del dente, gengiva e osso, che se non curata in tempo porta alla perdita dei denti (PIORREA).

L'inizio della malattia avviene a livello della gengiva (GENGIVITE) per poi progredire fino ad interessare l’osso all'interno del quale è contenuto il dente.

Cause e sintomi principali della parodontite

CAUSE

Cosa favorisce la parodontite:

  1. Placca dentale batterica
  2. Tartaro sopra e sottogengivale
  3. Fumo di sigaretta
  4. Familiarità (predisposizione genetica)
  5. Otturazioni incongrue
  6. Protesi inadeguate

SINTOMI

Come si manifesta:

  1. Gengive che sanguinano
  2. Denti che si muovono e si allungano
  3. Sensibilità al caldo e al freddo
  4. Denti che cambiano di posizione
  5. Gengive che si ritirano
  6. Alitosi

Vuoi sapere se hai la PARODONTITE?

studioresta-landing-parodontite-freccia-bianca-01

Dalla paradontite si può guarire?

Esistono sostanzialmente due modi per approcciarsi alla terapia parodontale: uno chirurgico (sempre meno praticato) ed uno NON chirurgico.

Qui sotto vi mostriamo le nostre soluzioni con un approccio NON INVASIVO (non chirurgico) anche se uno potrebbe non escludere l’altro.

TERAPIA MINI INVASIVA

Consiste nella rimozione manuale da parte del dentista e/o igienista dentale, con strumenti manuali, di tartaro e tessuti molli infetti sopra e sotto gengivale. Queste procedure sono indolori e si chiamano “Scaling” e “Curretage”.

Scaling o Levigatura radicolare: rimozione manuale, con strumenti chiamati “Scaler”, dalla corona o dalla radice del tartaro molto duro “sfuggito” agli strumenti ultrasonici.

Curettage: rimozione manuale del tartaro e dei tessuti molli infetti presenti nella tasca parodontale. Si utilizzano in questo caso gli strumenti manuali detti “Curette”.

TERAPIA LASER

Grazie alla sue caratteristiche, il Laser riesce ad eliminare i batteri, responsabili dalla malattia, che non sono raggiungibili dai farmaci, dai collutori, dagli ultrasuoni e dagli strumenti manuali (Curette e Scaler) utilizzati per la pulizia sottogengivale.

L.A.S.E.R. è un acronimo inglese “light amplification by stimulated emission of radiation” che in italiano si traduce in: "amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazione".

Il Laser emette un fascio di luce polarizzata che concentra elevata energia in un’area molto piccola e delimitata. Il raggio sterilizza la zona bersaglio e allo stesso tempo coagula i vasi sanguigni, riducendo il rischio di diffusione dell’infezione e del sanguinamento.

Il laser genera due effetti fondamentali per la cura della parodontite:

effetto battericida. Elimina i batteri responsabili della parodontite presenti all'interno della placca dentale e delle tasche gengivali;

effetto biostimolante. Nei tessuti irraggiati il laser induce una rapida proliferazione delle cellule riparative, accelerando notevolmente il processo di guarigione.

Il Laser può evitare l’approccio chirurgico e quindi più invasivo per la cura della parodontite.

E-book GRATIS!

Leggi l'esclusivo e-book  sulla parodontite. Troverai tutte le risposte di cui hai bisogno per guarire dalla parodontite.

I 10 benefici del LASER

studioresta-landing-parodontite-terapia-laser-apparecchio

1

Minor Tempo nella Poltrona

Richiede nella maggior parte dei casi un’unica seduta (NON chirurgica!)

2

Rapidità di guarigione

Il laser non carbonizza i tessuti infetti asportati, ma al contrario ha un effetto biostimolante, permettendo una guarigione rapida e senza dolori.

3

Minor Fastidi

Grazie alle capacità di biostimolazione dei naturali sistemi riparatori, i disagi post operatori per i nostri pazienti sono minimi o inesistenti. È molto raro prescrivere un farmaco antidolorifico post trattamento.

4

Minor Tempo di inattività e convalescenza

La terapia con il Laser consente al paziente di tornare subito alle proprie attività quotidiane, sin dal giorno stesso.

5

Ridotta Infiammazione

Il Laser colpisce i batteri lasciando intatto il tessuto sano ed è in grado di rimuovere, dopo una sola seduta, ben il 90% dell’infiammazione.

6

Minimo Sanguinamento

Grazie alle proprietà di questa tecnologia siamo in grado di controllare e gestire il sanguinamento.

7

Consente di Salvare i Denti

Il Laser, insieme alla eliminazione dei fattori che innescano la malattia parodontale, consente di mantenere nella propria bocca i denti naturali evitando così le estrazioni.

8

Rigenerazione Ossea

Questo protocollo, insieme all'igiene orale professionale, è capace in alcuni casi di rigenerare parte dell’osso che stabilizza i denti.

9

Molto Sicuro

Non ci sono controindicazioni nell'uso del laser, né interazioni con farmaci. Pertanto è adatto a tutti, anche ai pazienti che assumono terapia domiciliare anticoagulante, la quale non dovrà essere sospesa.

10

Costi contenuti

La terapia con il Laser ha dei costi molto contenuti, se messa a confronto con quelli di un impianto che dovrebbe andare a sostituire l’eventuale dente perso.

Richiedi un consulto presso i nostri studi:

Il tuo nome*

Il tuo cognome*

La tua email*

Il tuo telefono cellulare*

Città*

Scegli la sede dello studio*

Descrivi la tua richiesta:

, accetto la privacy policy di questo sito*

, desidero ricevere ulteriori informazioni in merito alla richiesta*


* campi obbligatori

Prima e dopo la terapia

Cosa ne pensano i nostri pazienti

Ho da anni un problema importante alle mie gengive che mi aveva già fatto perdere due denti. I dentisti ai quali mi ero rivolto non mi davano nessuna speranza di guarigione. Mi dicevano che prima o poi avrei perso tutti i miei denti in quanto ero predisposto geneticamente alla parodontite. Ero condannato, secondo loro, alla dentiera o ad una protesi fissa su impianti dentali. Non mi sono rassegnato ed un giorno grazie a Facebook ho conosciuto il dott. Resta. Sono andato nel suo studio, il dottore ha ascoltato con attenzione i miei problemi e mi ha fatto una visita approfondita che nessun altro mai mi aveva fatto. Mi ha fatto fare alcune sedute di pulizia del tartaro sopra e sotto la gengiva. Dopo di che mi ha proposto un trattamento con il LASER. Ovviamente ho accettato perché ho immediatamente acquisito la sua fiducia. Sono alcuni mesi che ho terminato la cura e adesso ho le gengive che non mi sanguinano e non sono più gonfie. I denti si sono fissati e finalmente non ho più l’incubo di perderli.

Carlo, 44 anni

Improvvisamente i miei denti hanno cominciato ad allungarsi e spostarsi. Ho fatto una ricerca su internet ed ho trovato lo studio del dott. Leonardo Resta che si occupava proprio di questi problemi. Mi ha ispirato subito fiducia. Ho chiamato la sua segretaria, gentilissima, e ho fissato un appuntamento dopo soli due giorni. Ho fatto un ciclo di cure con il LASER. Adesso la mia malattia è regredita. Le mie gengive non sanguinano più. Sono molto soddisfatta!

Maria, 36 anni

Studio Resta, Professionalità e Qualità

Lo studio dentistico del dott. Leonardo Resta opera sul territorio dal 2002 in due accoglienti strutture con tre sale operative ciascuna, pensate per offrire, avvalendosi delle più moderne tecnologie, un’odontoiatria di qualità: pensiamo infatti che l’eccellenza sia un requisito fondamentale per garantire ai nostri pazienti risultati stabili e durevoli nel tempo.

Domande frequenti

Quanto costa la terapia con il Laser? +

Purtroppo è difficile parlare di costi in quanto ci sono molte variabili che possono essere individuate solo dopo una prima visita in studio. In tutti i modi siamo certi di poter affermare che le nostre tariffe non sono elevate ma che sono piuttosto molto competitive con quelle di altri studi specialistici in cure parodontali.

Più che chiedere quanto costa sarebbe più corretto domandarsi quanto è disposto a fare per salvare i suoi denti naturali.

Vorrei venire da voi per curare la parodontite ma siete troppo distanti +

Per venire incontro ai pazienti distanti dalle nostre sedi cerchiamo di accorpare più sedute in modo da ridurre i tempi delle cure. Lavoriamo solo su appuntamento assicurando la massima puntualità.

La terapia con il LASER è dolorosa? +

Uno dei vantaggi principali della terapia con il laser è proprio la NON invasività. In alcuni casi non è neanche necessaria l'anestesia!

Se non curo la parodontite cosa mi può succedere? +

Bisogna distinguere tra conseguenze locali e conseguenze sistemiche (generali).

A livello orale si può passare gradatamente da ritiro di gengiva a mobilità dentaria fino alla perdita dei denti.

A livello sistemico è ormai documentata una maggiore incidenza di endocarditi batteriche (malattie del cuore), glomerulo-nefriti (malattie dei reni) e un rischio aumentato di aborti e nascite premature nelle donne affette da parodontite.

Cos'è la Piorrea? +

La piorrea non è altro che la fase finale della malattia parodontale. Un tempo era conosciuta anche come “piorrea espulsiva” e interessava una grossa fetta della popolazione, intaccando pesantemente, oltre che la salute, anche l’estetica del sorriso.

È detta piorrea perché nelle forme più gravi c’è fuoriuscita di pus infatti (dal greco piorrea = “scolo di pus”).

Le cure per la piorrea sono sovrapponibili a quelle per la parodontite, tenendo sempre presente però che, essendo ormai giunti allo stadio finale della patologia, molti denti saranno irrimediabilmente compromessi.

A volte infatti, quando la perdita ossea è troppo elevata, il dente diventa irrecuperabile e deve essere necessariamente estratto, in quanto potrebbe risultare un ulteriore veicolo di infezione batterica.

Attenzione! La perdita dei denti non necessariamente deve esitare nell'applicazione di una dentiera mobile. E' possibile avere anche una protesi fissa.

Cosa sono le tasche gengivali? +

Se l’infiammazione del parodonto persiste e diventa cronica ne consegue il distacco della gengiva dal dente e la formazione delle cosiddette “tasche gengivali” (o sacche gengivali).

Le tasche, essendo per definizione contenitive, s’infarciranno ulteriormente di batteri. L’osso alveolare si riassorbirà progressivamente in altezza fino a lasciare scoperto il dente. Di conseguenza, il dente rimasto senza osso intorno inizierà a mobilizzarsi fino alla caduta, in assenza di opportuna diagnosi e cura.

Come faccio a capire se ho la parodontite? +

La diagnosi certa la può fare solo un dentista dopo una prima visita in studio possiamo però darle due indicazioni utili. Se quando lava i denti o mangia vede del sangue questo è un segno che potrebbe far sospettare una gengivite o una parodontite.

Può provare anche a fare gratuitamente il TEST che abbiamo elaborato cliccando qui.

I nostri studi

Gioia del Colle (Bari)

Via Dante Alighieri, 78/A
70023 Gioia del Colle BA

info@studioresta.it

Gioia del Colle

In treno: La stazione di Trenitalia dista 100 metri dallo studio

In aereo: L’aeroporto più vicino (40km) è quello di Bari-Palese collegato con la stazione di Gioia del Colle tramite treni e bus.

In autostrada: uscita Gioia del Colle. Lo studio dista 500 metri dal casello autostradale dell'A14.

Martina Franca (TA)

Via Damiano Chiesa, 18
74015 Martina Franca (Taranto)

info@studioresta.it

Martina Franca

In auto: da Taranto Martina Franca, percorrendo la strada statale 172, dista solo 30 km

In aereo: l'aeroporto più vicino è quello di Brindisi che dista 65 km da Martina Franca.

www.studioresta.it
P.IVA: 05905660725
Tutti i diritti riservati.