Numero verde 800912361
Numero Verde 800 912361
divider

Devitalizzazioni

separator

Sei capitato nel posto giusto perché lo studio Resta è in grado di rispondere a queste e ad altre domande. In questa pagina troverai una breve descrizione di come si dovrebbero eseguire correttamente le devitalizzazioni e di come si eliminano cisti e granulomi senza alcun intervento chirurgico e soprattutto senza rimuovere il dente interessato dalla patologia.

devitalizzazioni-01

Cosa vuol dire devitalizzazione?

Con il termine “devitalizzazione” s’intendono tutti i trattamenti eseguiti nella parte più profonda del dente (camera pulpare e radici), laddove è contenuto quel complesso di nervi e vasi sanguigni comunemente indicato come “nervo” o “polpa”.

devitalizzazioni-02

Quando è necessaria?

Si interviene quando la polpa del dente è ammalata o danneggiata. Nella stragrande maggioranza dei casi ma non sempre quando il dente è dolente. Una carie profonda, una grave malattia della gengiva, un incidente che abbia provocato la frattura del dente o la rottura dei vasi sanguigni che lo nutrono, sono tutte queste cause di sofferenza per la polpa.

A volte un dente già devitalizzato può necessitare di una ri-devitalizzazione (ritrattamento endodontico) in quanto presenta all’apice delle radici una lesione detta granuloma o cisti conseguenza dell’infezione cronica, spesso asintomatica ma evidenziabile radiograficamente. In prossimità del dente interessato dall’infezione cronica vi può essere anche una fistola (bollicina) da cui può fuoriuscire materiale purulento.

Quando la devitalizzazione è fatta bene non si formano granulomi e se questi ci sono in seguito ad una precedente terapia endodontica, male eseguita, nel giro di pochi giorni si riassorbono consentendo la guarigione completa. Vedi lesione cerchiata e regredita nella rx 4 dopo corretta ri-devitalizzazione.

devitalizzazioni-03

La diga di gomma

Per fare un devitalizzazione che duri nel tempo senza quindi dare origine a formazione di granulomi e cisti è di fondamentale importanza l’isolamento del campo operatorio con la diga di gomma. La diga infatti:
devitalizzazioni-06

  • consente di usare liquidi disinfettanti all’interno del dente senza che questi vadano a finire in bocca dove causerebbero effetti indesiderati;
  • impedisce l’ingestione accidentale di strumenti particolari utilizzati per la devitalizzazione come gli aghetti sottili;
  • limita notevolmente la possibilità di lesioni accidentali delle mucose orali con l’uso degli strumenti rotanti (trapano);
  • rende molto più agevole il confort di quei pazienti che non tollerano troppi strumenti in bocca a causa di una maggiore sensibilità al riflesso del vomito.

La diga è composta da un foglio di gomma quadrato di circa 15 X 15 cm di diversi colori (verde, blu o rosa) in cui si ricavano buchi nei quali vanno inseriti i denti da trattare, escludendo tutti gli altri. E’ sostenuta davanti alla bocca da un arco di metallo che la tiene tesa e da un piccolo gancio ancorato ad un solo dente.

Come si esegue correttamente una devitalizzazione?

devitalizzazioni-07
Dopo aver isolato il dente con la diga di gomma il dentista accede, attraverso la carie o un foro praticato sulla superficie del dente, alla camera pulpare e ai canali delle radici; li ripulisce accuratamente, li lava con un disinfettante, li asciuga e li riempie con un materiale inerte chiamato guttaperca. La cura viene completata con la ricostruzione del dente ed in alcuni rari casi con un perno in fibra di vetro ed una corona protesica.

devitalizzazioni-08

Fa male devitalizzare un dente?

No, in quanto un bravo odontoiatra conosce e dispone di tecniche anestesiologiche molto efficaci.

Dopo la devitalizzazione come si sta?

Decisamente bene. In un numero limitato di casi può insorgere una lievissima sintomatologia dolorosa collegabile alla cura effettuata che regredisce del tutto dopo 24-48 ore. Rare volte si associa gonfiore e senso di allungamento del dente. Questi sintomi sono provocati da una reazione locale alle paste e ai liquidi che, immessi nei canali radicolari per curare e sigillare, propagano i loro effetti attraverso gli apici delle radici. Il dolore è spesso sopportabile e facilmente domabile con gli analgesici d’uso più frequente, mentre il gonfiore, se oggettivamente apprezzabile, può essere trattato con una piccola  cura antibiotica.

devitalizzazioni-09

Alcuni buoni motivi per fissare un appuntamento GRATIS con il nostro studio:

  • ascolteremo attentamente la tua storia clinica;
  • vedremo le tue vecchie radiografie o te ne faremo delle nuove;
  • faremo una visita accurata;
  • risponderemo a tutte le tue domande e vedrai le foto di casi simili al tuo e brillantemente risolti;
  • ti esporremo con precisione i dettagli ed i tempi necessari a completare il trattamento endodontico;
  • ti indicheremo le modalità di pagamento più conformi alle tue esigenze.

 

Per ulteriori informazioni visita il sitowww.studioresta.it

Implantologia-moderna-3

Cosa aspetti a contattarci? Tutti questi servizi sono gratis per te.

Studio Dentistico Resta
Via Dante Alighieri, 78/A, 70023 Gioia del Colle (Bari) – Tel. +39 080.3483891
Viale Virgilio, 101/B, 74100 Taranto (Taranto) – Tel. +39 320.7513223

Si prega di lasciare vuoto questo campo.

Il tuo nome*

Il tuo cognome*

La tua email*

Il tuo telefono cellulare*

Città*

Scegli la sede dello studio*

Richiesta appuntamento: il tuo messaggio

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03

*campi obbligatori


separator

Condividi

Studio Dentistico Resta located at Via Dante Alighieri, 78 , Gioia del Colle (Bari), Puglia . Reviewed by 15 Recensioni rated: 5 / 5

Ciao, sono Federica!

Se hai qualche domanda da fare scrivi pure qui. Ti ricordo che i nostri studi sono a Gioia del Colle (Bari) e Taranto.
Come da Codice Deontologico non rilasciamo preventivi generici online!

Si prega di lasciare vuoto questo campo.

* Accetto la Privacy di questo sito

Se vuoi una risposta più veloce lasciaci il tuo numero di cellulare

*campi obbligatori